Stagione al via... tranne che per gli "ostaggi"... - SM Kolbe
17088
post-template-default,single,single-post,postid-17088,single-format-standard,bridge-core-2.0.3,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-19.1,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-6.4.1,vc_responsive

Stagione al via… tranne che per gli “ostaggi”…

Stagione al via… tranne che per gli “ostaggi”…

Condividi l'articolo:

Carissimi tutti!

Oggi lasciamo da parte i dubbi e non ci chiediamo se sia giusto aver ripreso o meno, se sia giusto che le federazioni considerino di interesse nazionale certi campionati, se aver tenuto fermi (per decreto) i più piccolini abbia un senso, se il fatto di aver lasciato “scappatoie normative” sia un fatto di astuzia o di stupidità, se è una questione tutta Italiana, se è un modo perché ognuno si sollevi dalla responsabilità in caso qualche cosa dovesse andare storto o che altro. Lo sport che conta davvero (quello delle associazioni sportive dilettantistiche) è stato fermo un anno senza che nessuno ne capisse i reali motivi ma in fondo siamo in Italia ed il fatto che il neo nato governo non abbia dato un ministero diretto allo sport la dice lunga su quanto conti lo sport nel nostro paese. MA DICEVO… oggi lasciamo perdere tutto, compreso la fatica e i costi sostenuti per poter seguire i protocolli, e ci concentreremo solo sui volti dei ragazzi che riassaporando il gusto di una competizione sportiva, siamo certi ci regaleranno la cosa che più conta: dei sorrisi grandissimi!!

Tra tutte le cose indigeste deglutite a forza in questo anno una cosa non riusciamo a mandare giù e la racconto per sintesi:

Il fatto che gli atleti che hanno contratto il COVID (anche un anno fa) non potranno rientrare in palestra prima di accertamenti approfonditi per verificare eventuali strascichi mi sembra una buona cosa, il fatto che questi approfondimenti obbligatori siano a carico del privato (costo tra i 70 e i 250 euro a seconda del centro) mi sembra già più una fesseria, la questione che uno obbligatoriamente debba rivolgersi nello stesso centro che ha rilasciato la precedente visita agonistica è proprio una stupidaggine (alcuni centri sono chiusi e qualche atleta non sa a chi rivolgersi) il discorso legato alla tempistica toglie ogni dubbio sul fatto che sarebbe opportuno utilizzare delle parolacce per descrivere il sentimento poiché alcune visite di alcuni nostri atleti sono state fissate a metà del 2022 (si avete letto bene: DUEMILAEVENTITUE)  e qui signori la quantità di Maalox che si dovrebbe ingurgitare per evitare l’acidità di stomaco è notevole.

A tutti gli atleti che sono in ostaggio di questa schifezza burocratica va il nostro abbraccio e la nostra promessa che cercheremo di fare il massimo rumore possibile per darvi una mano a rientrare quanto prima!

Nel ricordare a tutti (atleti, dirigenti, genitori, supporter etc) che il rispetto dei rigidi e fastidiosi protocolli è un obbligo assoluto, auguriamo una buona stagione a tutti!!!

Asd S.M.KOLBE

Mauro Martini

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

A.s.d. S.M.KOLBE

 

No Comments

Post A Comment