"QUEL CHE RESTA"... DELLA PASQUA - SM Kolbe
16853
post-template-default,single,single-post,postid-16853,single-format-standard,theme-bridge,bridge-core-2.0.3,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,columns-4,qode-theme-ver-19.1,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

“QUEL CHE RESTA”… DELLA PASQUA

“QUEL CHE RESTA”… DELLA PASQUA

Condividi l'articolo:

Aprile 2020

Non ci sono dubbi, la Pasqua 2020 ce la ricorderemo per molto tempo come la più strana mai passata. Ma cosa resta della Pasqua? E’ sicuramente rovinata la Pasqua vista come “un uovo, una grigliata   con   gli   amici  o un torneo con i nostri atleti…”   ma   la   Pasqua   è   di   più, la   Pasqua   è   il   giorno   in   cui la vita ha sconfitto la morte, è il giorno in cui la Speranza è tornata per restare al nostro fianco, è il giorno in cui ci viene insegnato che la croce quotidiana non avrà mai l’ultima parola ma solo se la si ama e amarla significa prendere questa croce di ogni giorno e riuscire a trasformare in bellezza quello che è il suo limite… e per poter fare e sopportare tutto questo nessuno di noi è da solo… perché, per dirlo con le parole di una canzone di C. Chieffo (Favola):

“Quando incontrerai il lupo o la volpe e il leone non restare impaurito e non far confusione: son di un altro racconto che finisce male; non potranno toccarti,

non voltarti perché c’è Qualcuno con te…

C’è Qualcuno con te, non ti lascerà mai,

non avere paura non voltarti e vai…

…Non arrenderti al buio
Che le cose divora
Ora è notte ma il giorno verrà ancora”

Buona Pasqua a tutti!!

Pres

No Comments

Post A Comment