SM Kolbe | Under14 FIPAV vince una partita classica con la “ridotta”
2760
post-template-default,single,single-post,postid-2760,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-17.0,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

Under14 FIPAV vince una partita classica con la “ridotta”

Under14 FIPAV vince una partita classica con la “ridotta”

Condividi l'articolo:

U14 Femminile Girone L – 12a Giornata (5a Ritorno)

Scuola Elementare Don Milani (Legnano – MI) – 20 Gennaio 2018 15.30

 

A.S.D. San Massimiliano Kolbe – Volley Club Libellulule Nerviano 3 – 0

(25/10 25/13 25/17)

Kolbe: 2 Marina Laura, 3 Leonardi Giulia (K), 5 Ghirardello Alice, 7 Nart Sofia, 12 Tateo Giada, 15 Cavalli Marta, 16 Totè Martina, 21 Turconi Alessia, 23 Fogagnolo Alice, 25 Calloni Maria Chiara, 30 Fogagnolo Giorgia

All. Farida Nasretdinova

 

LA COLONNA SONORA: Promenade da “Quadri ad una esposizione” (M.Mussorgski)

LA CRONACA: Buona partita delle nostre Kolbe White Sox che sfoggiavano un look collettivo votato alle treccine.

In effetti, di fronte avevano avversarie con una età giovane (molte ragazze del 2005) e una tecnica e amalgama ancora decisamente da costruire.

Il primo set partiva molto bene con una serie di  cinque punti in battuta che connotavano subito il matche e segnavano il territorio facendo chiaramente capire quale fosse la squadra “alfa”. Atteggiamento “alfa” che rimaneva costante per tutto il set, applicando senza sbavature quanto si è cominciato a costruire con il lavoro settimanale in palestra attraverso la innvovazione tecnica del palleggiatore unico, l’uso dell’opposto in posto “2” e la disposizione delle ragazze in seconda linea con schemi precisi.

Il secondo set, seppur con qualche cambio, continuava con il medesimo canovaccio con le ragazze ad

applicare buoni schemi di attacco e schiacciate a segno. La velocità della palla è ancira da fare progredire ma si vedono ottimi progressi nella disciplina e nel piano di gioco. Da notare inoltre qualche buona serie in battuta che denota concentrazione nei momenti topici.

Il terzo set comincia con qualche incertezza delle ragazze e qualche errore di troppo in battuta permettendo alle avversarie quasi incredule di issarsi in parità sul 13-13. Era ancora una volta un provvidenziale muro a suonare la sveglia e a permetterci di allungare il passo e chiudere con una serie di battute come era inizlata la partita.

IN SINTESI: La “Promenade” di Mussorgski ci porta all’inizio di un cammino di ulteriore evoluzione tecnoca e caratteriale. Le ragazze sono infatti sembrate rinfrancate dalla vacanza natalizia insieme e dal lavoro in palestra che le ha portate con soddisfazione ad evolvere il proprio gioco. Prossima occasione la partira con Canegrate, difficile ma ora sempre più alla nostra portata.

Ufficio stampa Kolbe – divisione Volley / Luca Cavalli

No Comments

Post A Comment