Under14 FIPAV finalmente autoritaria vendica l'andata - SM Kolbe
2486
post-template-default,single,single-post,postid-2486,single-format-standard,theme-bridge,bridge-core-2.0.3,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,columns-4,qode-theme-ver-19.1,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

Under14 FIPAV finalmente autoritaria vendica l’andata

Under14 FIPAV finalmente autoritaria vendica l’andata

Condividi l'articolo:

Camp. Provinciale FIPAV Milano-Monza-Lecco  U14 Femminile Girone L (Prima Fase) – 1a Giornata Ritorno

Scuola Media (Rescaldina – MI) – 2 Dicembre 2017 15.30

 

GAR Rescaldina – A.S.D. San Massimiliano Kolbe 0 – 3

(18/25 12/25 15/25)

Kolbe: 3 Leonardi Giulia (K), 5 Ghirardello Alice, 12 Tateo Giada, 15 Cavalli Marta, 16 Totè Martina, 21 Turconi Alessia, 23 Fogagnolo Alice, 25 Calloni Maria Chiara, 30 Fogagnolo Giorgia

All. Nasretdinova Farida 

LA COLONNA SONORA: “The right thing” – Simply Red
LA CRONACA: Arrivo alla spicciolata in una giornata di freddo e con un palazzetto assediato dai parcheggi con zone a disco e vigili nelle vicinanze. Le ragazze si riscaldano pensando alla partita d’esordio alla andata in cui la squadra era ancora alla ricerca della conoscenza reciproca delle atlete, per la cronaca persa incredibilmente 3-2.
Il primo set parte con una formazione consolidata e con Farida ammalata nel fisico ma battagliera e vogliosa di portare a casa il risultato nello spirito.  Non è assecondata assolutamente dalle piccole tigri in versione gatto europeo che permettono al Rescaldina di portarsi sul 4-10. Non si scoraggia la nostra “mister” e da fiducia al sestetto che rimonta sino a cogliere la parità grazie ad un muro che anche questa volta suona la carica per la nostra squadra. Preso coraggio, le nostre ragazze iniziano il tiro a segno con il servizio che insieme ad alcuni attacchi ben assestati ci portano alla vittoria per 25-18, sfruttando al meglio la voglia di far bene di una gemella galvanizzata dal numero di Michael Jordan sulla schiena.
Nel secondo set, la necessità di dare respiro alle nostre centrali e la poca incisività dell’attacco avversario (alla fine solo pochi punti conquistati), metteva in campo una formazione sperimentale con buon successo in cui la troppa solerzia dello scoutman improvvisato assegnava tutti i punti delle avversarie ai nostri errori.
IL terzo set iniziava in modalità ti-tic-ti-toc sino all’11 pari con le avversarie in bianco un po’ più coraggiose sottorete. Farida operava un paio di cambi di giocatrici che portavano orgoglio e voglia di vincere in campo del capitano e di Giorgia che, non volendo essere da meno,  chiudevano il set e il match con il 25-15.  
LA SINTESI: Come già accennato nella scelta della colonna sonora, le nostre Kolbe in modalità White Sox hanno fatto la partita giusta, dando poco spazio alle avversarie e rimanendo sempre in controllo di una squadra che oggi si è dimostrata poco pericolosa, togliendo ogni spazio alle divagazioni metafisiche del cronista. I perfettibili dati statistici ci confortano dicendo che i punti conquistati da nostri attacchi e battute vincenti sono largamente superiori ai punti regalatici dalle avversarie e che basterebbe evitare qualche passaggio a vuoto ad inizio set per toglierci ancora maggiori soddisfazioni, in attesa dello scontro molto impegnativo con Villa Cortese.
Ufficio stampa Kolbe – divisione Volley / Luca Cavalli
No Comments

Post A Comment