SM Kolbe | Under14 FIPAV autoritaria e fredda prosegue il cammino
3116
post-template-default,single,single-post,postid-3116,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-17.0,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

Under14 FIPAV autoritaria e fredda prosegue il cammino

Under14 FIPAV autoritaria e fredda prosegue il cammino

Condividi l'articolo:

A.S.D. San Massimiliano Kolbe – ASD Volley Arluno 3 – 1 

(27/25 20/25 26/24 25/18)

Coppa Milano FIPAV Pallavolo Primaverile (U14F girone F – 4.g) 
Legnano (MI) – 18 Marzo 2018 10.30

Kolbe: 1 Burlando Giulia, 2 Marina Laura, 3 Leonardi Giulia (K), 9 Farhanghi Alice, 15 Cavalli Marta, 16 Totè Martina, 21 Turconi Alessia, 23 Fogagnolo Alice, 25 Calloni Chiara, 30 Fogagnolo Giorgia

All. Farida Nasretdinova

LA COLONNA SONORA: Il bandito e il campione (Francesco De Gregori)

LA CRONACA:

Mentre su New York erano già calate le prime ombre della sera, orrmai da alcune ore, il pubblico del primo mattino si accomodava pigro sugli spati vuoti m estrememente caldi dal giorno precedente.

Durante le fasi di riscaldamento piuttosto intense, le mostre giovani avversarie (in realtà una Under13 alla ricerca di esperienza) davano impressione di essere molto attente e veloci in difesa con rullate efficaci. Nella nostra metà campo, musica house e sorrisi di risvegli sereni.

All’inizio del primo set la prima sorpresa in quanto le giovano alrunesi hanno iniziato battendo da sotto, cosa che avrebbero mantenuto per tutto il match. Il gioco aaversario infatti era improntato ad una buona organizzazione ma con colpi un poco prevedibili e una identità ancora da scolpire da parte di un allenatore grintoso ma estremamente corretto.

Il nostro gioco in effetti in alcun casi si è affidato nelle situazioni critiche a buobe battute dalll’alto e a colpi di emergenza o fantasiosi che hanno permesso di sparigliare alcuni punti rimasti in bilico.

Infatti, ad un certo punto, per effetto di un piccolo infortunio da un centrale ci siamo ritrovati in campo ancora con quattro schiacciatrici che dall’esterno davano la senzasione di giocare con 4 liberi, tutte con il coltello tra i denti, caricate al massimo da Farida.

Come infatti si vede dal punteggio, la nostra  freddezza, la voglia di vincere e la caparbietà ci hanno permesso di conquistare i 2 set veramente combattuti (primo e terzo) con rimonte che in passato avremmo subito anche grazie ad una maggior pesantezza di palla.

Nel quarto set, parte della convinzione avversria nei propri mezzi scompariva e ci permetteva di avvantaggarci sino a chiudere con due muri del centrale ritrovato che sancivano la vittoria finale.

LA SINTESI: La lezione del match con le nostre avversaie, molto ben organizzate e con velleità di successo in Under 13 assolutamente concrete, è che la nostra squadra sia arrivata ad un livello di ottima “resilienza” ovvero di capacità di affrontare sfide critiche. La sensazione è che il livello delle “kolbine” si sia assestato ad un livello sotto il uale non si scende mai, con nessun avversario. Da mettere alla prova sabato prossimo contro Visette, finalista provinciale del campionato invernale FIPAV e candidato ai camionati nazionali.

La partita di oggi era infatti una partita da svolta, con un avversario dai risultati e dalle aspettative simili alle nostre, che abbiamo battuto con tutte le nostre armi. La svolta infatti ch permette a ciascuno di iventare bandito come Sante Pollastri o campione come Girardengo.

Ufficio stampa Kolbe – divisione Volley / Luca Cavalli

No Comments

Post A Comment