Under 16 femm. bianca in lotta per la vetta. - SM Kolbe
15977
post-template-default,single,single-post,postid-15977,single-format-standard,theme-bridge,bridge-core-2.0.3,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,columns-4,qode-theme-ver-19.1,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

Under 16 femm. bianca in lotta per la vetta.

Under 16 femm. bianca in lotta per la vetta.

Condividi l'articolo:

Quinto set in apnea con la testa e con il cuore

A.S.D. San Massimiliano Kolbe Legnano – A.S.D. Volley Visconteo Cusago 3 – 2

(20/25 25/16 25/19 23/25 15/12)

Campionato Provinciale FIPAV Milano-Monza-Lecco Pallavolo (U16F – Girone J) 
Legnano (MI) – 10 Novembre 2018 16.00

Kolbe: 1 Pozzi Vittoria, 3 Leonardi Giulia (K),  8 Belloni Ilaria, 13 Grimoldi Veronica, 14 Cavalli Marta (L), 16 Totè Martina, 19 Zucchetti Giulia, 22 Grimoldi Beatrice, 25 Calloni Chiara, 26 Nart Sofia, 28 Verlotta Sofia, 38 Mara Federica (L)

Allenatore: Farida Nasretdinova

LA SUGGESTIONE: … and all the roads we have to walk are winding (da Wonderwall – Oasis)

IL COMMENTO: Di ritorno da una sessione mattutina di Yoga della Risata, il vostro cronista era incerto sulla possibilità di esercitare tale arte anche nel pomeriggio. Infatti, il match si preannunciava come una concreta prova di maturità di fronte ad un Cusago proveniente da 3 vittorie per 3-0 tra cui una contro la seconda in classifica.

In tema di riso, come antipasto della partita, avveniva che l’allenatore avversario era costretto per effetto di un ritardo nel trovare la palestra a dettare la formazione del primo set al cellulare. Purtroppo una incomprensione metteva i 2 centrali fianco a fianco nel sestetto iniziale con preoccupazione delle ragazze e molteplici viaggi al tavolo del referto per verifiche di posizione  Nonostante ciò, il Cusago riusciva a sfruttare la propria capacità di gioco e metteva in cascina il primo set.

Riposizionate le ragazze in campo secondo i ruoli, erano le nostre cerbiatte a rinfrancarsi ed a ritrovare il proprio ritmo di gioco anche grazie ad un paio di sostituzioni (un lieve infortunio e per effetto di un po’ di abulia nei nostri attaccanti). Farida trovava pronto il rimedio ad un attacco non ancora registrato e le nostre bocche da fuoco iniziavano a fare la voce grossa, portando a casa il secondo e terzo set con alcune soluzioni provate in allenamento.

Il quarto set proponeva un Cusago con i coltello tra i denti, padrone del campo che si issava fino al 15-20 anche grazie ad un gioco votato alle veloci e all’uso dei centrali. La costanza e la voglia di portare a casa i tre punti facevano mettere alle White Sox le ali

ai piedi fino al 23-24. La sfavorevole chiusura di set era frutto di perentoria schiacciata.

Il quinto decisivo set non ci spaventa con una altalena di punti fino al bene augurante punto dell’8-7 del cambio di campo. La favorevole rotazione mette in battuta la nostra tigre albina che scava un solco  importante che tutto il sestetto in campo difende con la spada sino alla fine per il 15-12 finale.

Come lo scorso anno, la sensazione che il match con Cusago ci dia quell’entusiasmo e quella consapevolezza sparti-acque per il resto della stagione. Il complesso di Don Abbondio sembra definitivamente cancellato e come gli Oasis ci ricordano che le strade da percorrere per il futuro saranno ancora ventose e difficoltose, in squadra abbiamo sorelle meno litigiose di Noel e Liam Gallagher.

Ufficio stampa Kolbe – divisione Volley / Luca Cavalli – Media by Grimoldi / Leonardi

No Comments

Post A Comment