Polska: wspaniałe doświadczenie / Polonia: una magnifica esperienza - SM Kolbe
16359
post-template-default,single,single-post,postid-16359,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-17.0,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.5,vc_responsive

Polska: wspaniałe doświadczenie / Polonia: una magnifica esperienza

Polska: wspaniałe doświadczenie / Polonia: una magnifica esperienza

Condividi l'articolo:

Ci risiamo… tutti vorrebbero avere qualche info dettagliata sulla trasferta polacca, su come è andata, quale significato ha avuto per noi. Prima di tutto c’è da dire che questa trasferta aveva un’attesa elevatissima da parte di tutti e spesso quando l’attesa è alta poi l’evento è sottotono… invece in questo caso l’evento ha superato di gran lunga l’attesa!

Facciamo una cosa, lasciamo ai giornalisti veri la pubblicazione di un articolo più serio come quello fatto da LEGNANONEWS al link:  http://www.legnanonews.com/news/cronaca/927344/kolbe_legnano_una_trasferta_per_ricordare_

Noi ci limitiamo a raccontare a modo nostro questa avventura. Alcune cose le capiranno, come sempre, solo chi le ha vissute mentre gli altri proveranno ad immaginarle:

Abbiamo fatto cose incredibili come camminare a 120 metri di profondità, imparare a contare in polacco, a ballare con atlete “avversarie”; siamo stati in luoghi silenziosi dove ogni pietra lanciava un grido di dolore; abbiamo mangiato benissimo ma anche malissimo, riso, pianto, leccato pareti; come non ricordare il sale in zucca, “io collasso”, le 15 ore di pulmino, le bische, gli insetti “enormi” e l’insetticida umano serale, le doghe, Beata, la zuppa, la grigliata. Senza questo viaggio non avremmo mai nemmeno scoperto che in Austria vivono gli australiani e che al Mac si può pagare con la carta d’identità… o forse con la tessera sanitaria e che il parchetto si chiama così perché è piccolo altrimenti si sarebbe chiamato…, che dopo il formaggio viene il??…

Nessuno ci toglierà mai il ricordo di “Natolia” e del matrimonio “salato”, della miniera, degli arbitri sulla traversa, dello scambio doni al saluto, delle scale, dei minatori e delle loro mogli, delle mani davanti alla faccia per evitare le foto; chi dimenticherà l’ascensore da 9 persone, il balletto in vetrina in aeroporto, la coppia al mac, i minibus, il millepiedi, le foto di nascosto a chi dorme, le quasi costole rotte di chi stava sotto nel “caricone” al parco, gli hot dog a sorpresa, la polizia al bar, la coda al bagno e le “sciure” in attesa, il parco fitness, Jasna Gora e la madonna nera; chi si toglierà mai dalla mente le scarpe ammassate, le valigie con su scritti i nomi, i capelli, le foto e le facce dei bimbi scesi dal treno, le baracche, la scritta “Arbeit macht frei”, il filo spinato, le latte x il gas, birkenau di notte, il prigioniero 16670 della cella 18 del blocco 11, i forni…..

Un grazie speciale a Sergio, organizzatore del viaggio, a Chiara N. e Giulia O. da cui è partita la sollecitazione per farlo, ad Andrea e Salvatore che, con Chiara B., si sono fatti 1300 Km in più degli altri, a tutti gli adulti partecipanti per la disponibilità e l’aiuto concreto, ai genitori per la fiducia con cui ci hanno affidato le proprie bimbe, a tutte le ragazze per la simpatia, la gioia, l’educazione, l’allegria e la passione con cui hanno condiviso con noi questo viaggio.

Un piccolo aiuto da GOOGLE TRADUTTORE per un ringraziamento speciale alla squadra che ci ha ospitato / A teraz niewielka pomoc ze strony GOOGLE TRANSLATOR na specjalne podziękowania dla zespołu, który nas gościł:

Specjalne podziękowania dla lokalnego zespołu SETBOL OSWIECIM za gościnność i organizację oraz podziękowania dla lokalnych władz obecnych na początku turnieju. Dziękujemy również za obiad i spędziliśmy z nami wspaniały wieczór! zgodnie z obietnicą … postaramy się odwzajemnić gościnność! uścisk dla wszystkich. Dziękujemy również zespołom Solna Wieliczka i TKS Tychy

serata danzante ma soprattutto: amicizia! / wieczór taneczny, ale przede wszystkim: przyjaźń!

Alla prossima avventura targata Kolbe perché…. #weareafamily #jesteśmyrodziną

Mauro

No Comments

Post A Comment