MISTA ECCELLENZA... UN TURNO DI RIPOSO PER RITROVARE LA VIA - SM Kolbe
15962
post-template-default,single,single-post,postid-15962,single-format-standard,theme-bridge,bridge-core-1.0.6,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,columns-4,qode-theme-ver-18.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

MISTA ECCELLENZA… UN TURNO DI RIPOSO PER RITROVARE LA VIA

MISTA ECCELLENZA… UN TURNO DI RIPOSO PER RITROVARE LA VIA

Condividi l'articolo:
3 giornata
Csi mista eccellenza
UP SETTIMO – S.M.KOLBE@ESAGONO LEGNANO: 3-1
25-19 / 11-25 / 28-26 / 25-17.
Complice un inversione campo per l’indisponibilità della nostra palestra, andiamo a Settimo Milanese a giocare la terza giornata di campionato contro gli avversari storici dell’Up Settimo.
Coach Vergottini ritrova e schiera subito nel sestetto iniziale, il nostro brasiliano Henio, al rientro dopo un “per fortuna” piccolo guaio fisico.
La voglia di conquistare i primi punti per smuovere la classifica è tanta, ma anche il Settimo è alla ricerca della prima vittoria.
Si parte e nonostante qualche errore di troppo in ricezione, dovuti anche alla soffitto basso della palestra, riusciamo a condurre con uno/due punti di vantaggio fino a metà set (19-19). Poi una serie di battute da parte dei padroni di casa mette in crisi la ricezione legnanese che non trovano più il cambio palla e si devono arrendere per 25-19.
Ancora protagonista la battuta nel secondo set. Questa volta però è il nostro top player Henio che piazza un filotto impressionante al servizio (da 7-13 a 8-22) e ci permette di pareggiare il conto dei parziali. (11-25).
Coach Vergottini ci avverte che il terzo set sarà decisivo per il proseguo del match. Partiamo bene e proseguiamo meglio (6-10 / 8-14). Ma tutto ad un tratto smettiamo di giocare. Torniamo a soffrire in ricezione, Verdura ne azzecca una e ne sbaglia tre regalando punti su punti agli avversari. La situazione si ribaltata in un attimo (24-18). Attacco mani fuori di Verdura non visto dall’arbitro e si sta già andando a fondo campo, ma  il n. 9 del Settimo chiama il tocco, il direttore di gara cambia decisione e sempre Verdura, nel tentativo di riscattarsi, piazza una serie di battute che non permettono la ricostruzione avversaria. Henio e Veronica mettono a terra palle pesanti e la parità viene ristabilita (24-24). Ma come già successo contro l’Aurora nella prima giornata, la lotteria dei vantaggi ci è sfavorevole e sono i padroni di casa a conquistare il parziale per 28-26.
Storicamente contro il Settimo, giocarsi la vittoria al tie-break è la consuetudine, ma non oggi purtroppo. Le cose si mettono male fin da subito. Ancora sotto accusa una ricezione imprecisa e una difesa che non ne tiene una (10-4). Il Settimo è bravo a gestire il vantaggio, nonostante la Kolbe trovi a tratti le giocate giuste per ridurre lo svantaggio. Ma non basta, finisce 25-17.
La delusione è tanta, l’incazzatura per tutti i punti regalati pure. Manca ancora quel pizzico in più di impegno e il riuscire a mantenere alta la concentrazione anche nei momenti dove tutto sembra andare storto.
Ora ci tocca il turno di riposo, anche se si prevede che coach Vergottini striglierà e strapazzerà per bene i suoi atleti nei prossimi allenamenti.
Ufficio stampa Kolbe – Divisione Volley / V.D.
No Comments

Post A Comment