Eccellenza CSI: sconfitti ma a testa alta - SM Kolbe
3305
post-template-default,single,single-post,postid-3305,single-format-standard,theme-bridge,bridge-core-1.0.6,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,columns-4,qode-theme-ver-18.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

Eccellenza CSI: sconfitti ma a testa alta

Eccellenza CSI: sconfitti ma a testa alta

Condividi l'articolo:

S.M. KOLBE LEGNANO – AURORA MILANO L: 1-3

28-26 / 11-25 / 17-25 / 26-28

Nella prima partita di campionato di eccellenza CSI, la mista Kolbe (ex Esagono) affronta la squadra milanese dell’Aurora, vice campione dello scorso anno. Un esordio non semplice per la squadra allenata dal nuovo coach Vergottini, che da quando è subentrato allo storico allenatore Furiosi, sta cercando di inculcare nella testa dei suoi atleti le sue nuove direttive da seguire.

Nonostante le novità, il nuovo sestetto e alcuni cambi di ruolo, la partenza è positiva. La nuova Kolbe riesce a tenere testa agli avversari, giocando un primo set con una grinta e concentrazione tale, da riuscire ad annullare un set point ed aggiudicarsi il parziale ai vantaggi (28-26).

Dopo un set così tirato, c’è però il rovescio della medaglia. Il cambio campo allenta un po’ troppo la tensione agonistica della squadra di Legnano. L’Aurora invece rientra in campo con la consapevolezza che oggi non sarà, come le ultime volte che ci hanno incontrato, la solita passeggiata. Set a senso unico, la Kolbe subisce, l’Aurora infierisce e ristabilisce in fretta la parità (11-25).

Coach Vergottini striglia i suoi ragazzi, che al rientro in campo sembrano aver capito la lezione e tornano a combattere ad armi pari contro i più quotati avversari. Un passaggio a vuoto dei padroni di casa a metà set diventa però decisivo. Sul 13-13, gli ospiti trovano il break vincente per la conquista del parziale (13-21). La Kolbe prova la rimonta, ma è troppo tardi (17-21).

Il quarto set è per cuori forti. L’ SMK non accusa il colpo e rientra in campo con la direttiva di non far cadere più un pallone senza aver provato a prenderlo. Il set è combattuto e la difesa legnanese sembra aver trovato la giusta via. Si lotta su ogni punto e l’Aurora fatica a mettere palla a terra. La Kolbe va e si porta sul 22-17. Ci crediamo, ma al rientro dal time out, il nostro errore in battuta è l’inizio della fine. L’Aurora si fa sotto (22-20), conquistamo il servizio, ma subito un’altro errore in battuta. Riusciamo a trovare il punto per servire per il set (24-22) e…terzo errore consecutivio dai 9mt. L’Aurora ringrazia e pareggia i conti sfruttando alcune indecisioni in ricezione e, a differenza del primo set, si aggiudica la lotteria dei vantaggi conquistando parziale e match (26-28).

Se ad inizio gara sembrava un incontro dove la sconfitta era, se non scontata, molto prevedibile, a fine partita usciamo dal campo con l’amaro in bocca di non essere riusciti a chiudere un set quasi nostro, ma nello stesso tempo consapevoli di essere riusciti a giocare per lunghi tratti alla pari contro avversari sulla carta più forti.

Il campionato è lungo e c’è ancora tanto da lavorare, ma una cosa è certa, in tutto questo saremo sempre accompagnati dalle ormai famose urla del nostro nuovo coach Vergottini.

ufficio stampa Kolbe – divisione Volley /DV

No Comments

Post A Comment