Under16 Bianca si riscatta all'ultimo punto nel Trofeo di Verona - SM Kolbe
16350
post-template-default,single,single-post,postid-16350,single-format-standard,theme-bridge,bridge-core-2.0.3,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,columns-4,qode-theme-ver-19.1,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

Under16 Bianca si riscatta all’ultimo punto nel Trofeo di Verona

Under16 Bianca si riscatta all’ultimo punto nel Trofeo di Verona

Condividi l'articolo:

10° Trofeo Internazionale di Pasqua – Verona (18-19-20 aprile 2019)

Kolbe: 1 Pozzi Vittoria (O-K), 8 Belloni Ilaria (S), 11 Bettinelli Chiara (P), 12 Marina Laura (S), 14 Mara Federica (S-L), 16 Totè Martina (P), 19 Zucchetti Giulia (C-O), 26 Nart Sofia (C), 38 Cavalli Marta (L-S (K))

Allenatore: Miriam Ciovati

GIRONE C
squadra in casa squadra ospite risultato 1°SET 2°SET 3°SET
TERRAGLIO FAVARO VE KOLBE LEGNANO MI 2 0 25 19 25 13
KOLBE LEGNANO MI LAURETANA OCCHIEPPESE 1 2 25 21 15 25 7 15
PALL. CEREA VR KOLBE LEGNANO MI 1 2 25 20 17 25 13 15
DUAL VOLLEY VR KOLBE LEGNANO MI 2 0 25 23 25 23
SEMIFINALE 13-16 POSTO

squadra in casa squadra ospite risultato 1°SET 2°SET
 KRANGJ SLO KOLBE LEGNANO MI 2 0 25 23 25 20
 
FINALE 15-16 POSTO
squadra in casa squadra ospite risultato 1°SET 2°SET 3°SET
KOLBE LEGNANO MI TR@MA BLU VE 2 1 11 25 25 22 16 14

LA SUGGESTIONE INIZIALE: “Victims” (Culture Club)

IL COMMENTO: Partenza in torpedone con buone aspettative, qualche assenza dell’ultimo momento (infortunio al capitano Giulia in primis) ed entusiasmo palpabile.
Il primo incontro era poco incoraggiante, vittime sacrificali di una squadra ben impostata che avrebbe fatto strada nel torneo finendo seconda. Nonostante qualche meccanismo da oliare e rotazioni limitate siamo comunque rimasti combattivi per alcuni tratti e poco incisivi verso la fine della giornata con le avversarie biellesi, alla nostra portata, effetto forse dei lunghi spostamenti sul pulmino ribattezzato “Pokemon” a causa di forma e colore sgargiante.
Nella seconda giornata si parte con un successo preso per i capelli e quasi regalato alle avversarie che fa sperare in un comunque buon risultato per conquistare la parte alta della classifica. Purtroppo nel quarto incontro del girone, a conclusione della seconda mattinata, si impadronisce del team la stessa sindrome di Villa Cortese e, seppur avanti in entrambi i set, riusciamo a regalare il match.
La delusione palpabile per i risultati poco incoraggianti permette alla squadra di realizzare che non si può mollare proprio adesso e con una formazione sperimentale, un opposto strappato al centro e un applaudito capitano di giornata, consegniamo alla storia una sconfitta onorevole ma giocata finalmente con il cuore di fronte alle simpatiche e un po’ naif avversarie slovene.
Finale per il 15. posto preso un po’ come ultima spiaggia. Dopo un primo set da dimenticare, ritorna il beneaugurante orgoglio delle cerbiatte che si prendono il secondo set facendo vedere i muscoli alle walchirie veneziane e arpionano il terzo set con un ultimo punto in bagher al salto rovesciato sul nastro del nostro centro Sofia.
Gioia finale come se avessimo vinto il torneo e tifo acceso a favore della amiche slovene per il 13-14 posto con apertura istantanea di gruppo WhatsApp Instagram e social a palla.
Pomeriggio dedicato a fare un tifo altrettanto caldo ed efficace per la Under18, meritatamente vittoriosa nel torneo delle “grandi” con i complimenti di tutte le partecipanti, under13 16 e genitori.
LA SUGGESTIONE FINALE: “Karma Chameleon” (Culture Club)
Ufficio stampa Kolbe – divisione Volley / Luca Cavalli

 

No Comments

Post A Comment