II CATEGORIA: UNA BOCCATA D'OSSIGENO - SM Kolbe
15958
post-template-default,single,single-post,postid-15958,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-17.0,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.5,vc_responsive

II CATEGORIA: UNA BOCCATA D’OSSIGENO

II CATEGORIA: UNA BOCCATA D’OSSIGENO

Condividi l'articolo:

S.M.KOLBE – BEATA GIULIANA: 2-1

La Kolbe è il fanalino di coda della classifica ed oggi incontra una squadra in corsa per l’ingresso ai playoff ma i ragazzi di coach Mattaini dopo la buona ma sfortunata partita di domenica scorsa hanno ben lavorato in settimana e sono decisi a riscattare quel posto in classifica che non gli si addice.

I padroni di casa iniziano l’incontro molto bene e non lasciano spazio agli avversari passando i primi 25 minuti di gioco attorno all’area del Beata, è al 25esimo che Pedrani riceve palla, fa secchi un paio di avversari e calcia deciso in porta, il portiere si supera e respinge ma è pronto capitan Ferrero che aspetta la palla la arpiona e la scrica alle spalle dell’estremo difensore. Kolbe 1-beata 0. Il tempo termina senza altro da segnalare se non un infortunio di Artemisio che lo costringe a lasciare il campo lasciando spazio all’inedita coppia Volontè-Ravaglia.

Il secondo tempo è il Beata Giuliana che prende le redini del gioco, la Kolbe si allunga troppo e rischia in un paio di occasioni, alla terza gli avversari non sbagliano e portano in pareggio il risultato. Ancora qualche minuto di sofferenza e poi sono i Legnanesi a riprendere in mano la situazione. La difesa oggi è rocciosa, molto bene gli esterni Martellini e Red, monumentali i centrali Ravaglia e Volontè. Ferrero è un poco impreciso sui disimpegni ma è su tutti i palloni ottimamente affiancato da Gagliotti oggi in gran giornata. E’ alla mezzora che Rimoldi pesca ottimamente in mezzo all’area Viganò (subentrato a Martini) che non sbaglia e porta a due le reti per la Kolbe. Si soffre fino alla fine solo perchè è ancora Viganò che si mangia un paio di ghiotte occasioni che fanno pace con quella sbagliata dai bustesi sotto porta, da distanza ravvicinata a 1 minuto dalla fine. Risultato in archivio, tre punti pesanti che fanno morale e la squadra può tornare a correre sotto la curva e a cantare nello spogliatoio l’inno della vittoria.

Unica nota negativa: un arbitro troppo giovane per una partita diventata molto spigolosa, molti i tuffatori, troppi quelli che, da entrambi i lati, parlavano e parlavano e parlavano in maniera davvero esageratamente snervante… “bisogna imparare a stare zitti a smetterla di protestare inutilmente e continuamente, oggi”, ci dice il pres in tribuna, “ne avrei espulsi un paio dei nostri per la fastidiosa, plateale continua ed inutile protesta”.

Bene così ragazzi. Settimana prossima ci sapetta la terza in classifica… come dice capitan Ortica… su la testa ragazzi, siamo la Kolbe e uniti sappiamo volare la…doveosanoleaquile…..

ufficio stampa Kolbe – Divisione Calcio

No Comments

Post A Comment